Cosa vedere a Bari in un giorno

bari-in-un-giorno

Siete in Puglia e passate da Bari? Ecco cosa vedere a Bari in un giorno.

Nel post su visitare Bari Vecchia vi abbiamo già parlato delle attrazioni più belle nella città storica: il castello Svevo, piazza Mercantile e tante altre…

Oggi scopriamo quali altri punti di interesse potete visitare a Bari in un giorno.

bari-in-un-giorno

Lungomare Augusto Imperatore

Il Lungomare Augusto Imperatore segue la costa orientale del centro storico fino alla Mole San Antonio, dove un piccolo forte è stato trasformato in una galleria per l’arte moderna. Oltre a questo c’è un altro lungomare, il Lungomare Nazario Sauro, una magnifica terrazza sul lungomare che costeggia il vecchio porto, il Porto Vecchio. Sebbene le barche nel porto siano colorate in qualsiasi momento della giornata, una delle cose più interessanti da fare qui è arrivare la mattina per vedere i pescatori scaricare e vendere le loro catture al molo.

Borgo Murattiano

Borgo Murattiano è il centro commerciale e degli affari di Bari, separato dal centro storico dal lungo e ampio Corso Vittorio Emanuele II, che fu progettato nel 1813. Le sue strade, a differenza di quelle del centro storico, sono dritte e in una griglia ordinata , fiancheggiata da eleganti edifici, molti dei quali risalgono alle sue origini dei primi del XIX secolo. Altri riflettono gli stili che seguirono, in particolare lo stile Liberty, chiamato Liberty in Italia, popolare all’inizio del XX secolo. Alla fine del porto di Corso Vittorio Emanuele II si trova il Teatro Margherita in stile liberty; circa a metà strada in Piazza della Libertà si trova il Teatro Comunale e il Palazzo della Prefettura del XIX secolo in stile rococò. Vicino all’estremità è il palazzo Fizzarotti gotico-veneziano. Sulla pedonale via Sparano, una strada alla moda per lo shopping, si trovano il palazzo Art Nouveau (noto come stile Liberty in Italia) e la chiesa di San Ferdinando. Corso Cavour alberato ha più edifici in stile Liberty.

bari-in-un-giorno

Teatro Petruzzelli

Il magnifico teatro, il quarto più grande in Italia, fu completato nel 1903 come teatro dell’opera e sala da concerto e ha ospitato alcuni dei grandi artisti italiani e internazionali, tra cui Luciano Pavarotti, Rudolf Nureyev, Ray Charles, Liza Minnelli e Frank Sinatra. Nell’ottobre del 1991, il Teatro Petruzzelli fu completamente distrutto da un incendio. Fu ricostruito esattamente come era originariamente, completo con le sue cinque file di scatole e le loro decorazioni abbaglianti. Ha riaperto nel 2009 con l’Orchestra della Provincia di Bari eseguendo la Nona Sinfonia di Beethoven. Visitandolo oggi, non indovineresti mai che questo non è il teatro originale del 1903.

bari-in-un-giorno-pinacoteca-provinciale

Pinacoteca Provinciale

Lungo il Lungomare Nazario Sauro si trova il Palazzo della Provincia, che contiene la Pinacoteca Provinciale, gallerie moderne ben illuminate che mostrano opere dell’XI-XIX secolo. Esiste una buona collezione di dipinti di artisti dell’Italia meridionale e toscana, principalmente del XIX secolo, tra cui opere della scuola di impressionisti italiani Macchiaioli. Inoltre nelle collezioni vi sono dipinti veneziani del XV e XVI secolo e statue medievali di chiese pugliesi che sono state chiuse. Troverai opere di Paolo Veronese; Tintoretto; e Giovanni Bellini, il cui martirio di San Pietro è uno dei punti forti del museo.